Books Review di Alessandra Appiano: Elizabeth Brundage, L’apparenza delle cose (Bollati Boringhieri).

Una scrittura straordinaria, arricchita da citazioni filosofiche e riferimenti artistici, un’atmosfera gotica perfetta per il più inquietante dei mistery: con L’apparenza delle cose (Bollati Bolinghieri) Elisabeth Brundage ci regala un romanzo potente, che tiene con il fiato sospeso fino all’ultima pagina. George Clare è un professore che ha appena ottenuto una cattedra in Storia dell’arte in una cittadina dello Stato di New York e per questo motivo si trasferisce in campagna con la moglie e la figlioletta di tre anni. Acquista una casa piena di fantasmi (gli ex proprietari si sono suicidati) e lotta con le ansie di Catherine che non riesce ad adattarsi a quella nuova vita isolata da tutto. Finché una sera torna nel podere spettrale e trova la moglie assassinata in modo barbarico, con un accetta da legna conficcata nella testa. In un battibaleno George passa da vedovo inconsolabile a sospettato numero uno, e mentre i genitori cercano di salvarlo dalle accuse ingaggiando i migliori avvocati, un poliziotto testardo si convince via via della sua colpevolezza. Dubbio che si insinua anche nel lettore, perché mentre la storia si dipana in un flusso continuo di flashback, Clare appare sempre più subdolo, con atteggiamenti crudeli e contradditori, un uomo che non pratica la fedeltà ma pretende il calore del focolare, si mostra sprezzante coi colleghi eppure brama il consenso, è ambiziosissimo ma detesta la fiera delle vanità, a tratti stupisce con un’affettuosa empatia ma molto più spesso è segregato in un passato pieno di ombre e di segreti. L’omicidio di Catherine non resterà l’unico, ne verranno altri, e ci vorranno vent’anni prima che la giustizia faccia il suo corso. Un thriller superbo che ricorda -per la capacità di descrivere i meandri di una mente perversa- il Mr Ripley di Patricia Highsmith. La Brundage ci conduce con mano sicura negli intrighi manipolatori di uno psicopatico, tracciando il quadro fosco di un matrimonio infelice e di una società ipocrita.

©Alessandra Appiano (leggi qui tutte le sue recensioni)

Elizabeth Brundage, L’apparenza delle cose (Bollati Boringhieri)

Elizabeth Brundage BLOG.

elizabeth-brundage-author-photo
Elizabeth Brundage

Le Troisième Songe RINGRAZIA Alessandra Appiano per il suo contributo.

♡♡♡

 

Annunci