Vita in quarantena, dieci domande: Laura Boerci, Zibido San Giacomo.

Dieci domande per capire come si sta vivendo la quarantena. Risponde Laura Boerci, Zibido San Giacomo (Mi). 1 Tutti dicono che la vita dopo la quarantena sarà diversa. Lo pensi anche tu? Dopo la quarantena credo che le persone respireranno la vita in un modo diverso, ma ho paura che dimenticheranno in fretta. Tutto tornerà […]

Little Dots Dream Interview: Annagrazia Bono, paper artist.

  Annagrazia è una donna minuta, garbata. Seduta al suo tavolo, taglia pazientemente la carta, incolla, misura, disegna. E’ concentrata e silenziosa, trasmette una sensazione che ormai si percepisce raramente e cioè quella di stare facendo una cosa importante – per se stessi innanzitutto, il proprio benessere fisico e spirituale. Ciò che noi facciamo e […]

Little Dots Dream Interview: Raffaella Giani, titolare del concept store La tribù dell’arte a Novara.

  Il negozio di Raffaella Giani, La tribù dell’arte, si trova nel centro storico di Novara, in una delle sue vie dall’eleganza signorile e silenziosa. Signorile è anche Raffaella, che accoglie i suoi clienti con un sorriso ed una semplicità che ti invogliano a sederti sul grande divano accanto al vecchio tavolo su cui si […]

Letti e piaciuti: Franca Valeri, Il secolo della noia (Einaudi Editore)

Franca Valeri è una signora che non ha bisogno di presentazioni. Attrice, scrittrice, sceneggiatrice e regista teatrale, ha appena festeggiato, con discrezione (toh, la discrezione!), novantanove anni (una numero di questa entità va onorato scrivendolo per intero) lontano dai riflettori, dalle celebrazioni, dai birignano delle acclamazioni social. Il suo ultimo libro, pubblicato da Einaudi nella […]

Lezioni d’amore: le lettere di Pierre Bergé a Yves Saint Laurent.

  Questa notte ho letto un meraviglioso libro sull’amore. Sono le lettere che Pierre Bergé ha scritto ad Yves Saint Laurent dopo la sua morte, avvenuta il 1 giugno 2008. Un omaggio all’uomo che ha amato ed alla incredibile vita condivisa per cinquant’anni, ma anche un modo per rielaborare il dolore della perdita e gli […]

Autunno Americano #7

Il mio lavoro è friggere le ali di pollo nella più importante catena di supermercati dell’Ovest. Dalle sette di mattina alle cinque del pomeriggio, sette giorni su sette. Il cambio me lo dà un ragazzo portoricano di vent’anni che deve pagarsi l’università. Lui lavora fino a mezzanotte. Sono molto brava a friggere le ali di […]

Autunno Americano #4

Paul, mio amato marito, quando ti sveglierai tra poche ore non troverai me ma questa lettera. L’ho scritta cercando di non svegliarti, buttando velocemente nella mia borsa le poche cose che mi saranno davvero utili nei prossimi giorni.Documenti, soldi, il telefono, beauty case. Cose così. La mia macchina fotografica, un block notes, una cartina geografica. […]