29_appiano-7402-copia-bis-1024x681

Alessandra Appiano è una scrittrice, giornalista conduttrice e autrice televisiva. Con il suo primo romanzo “Amiche di salvataggio” (Sperling&Kupfer) è arrivato il successo di pubblico e la vittoria del premio Bancarella 2003. 
Nel 2004, 2005, 2006, 2007,  sono usciti “Domani ti perdono” , “Scegli me” “Le vie delle signore sono infinite”, “Le belle e le bestie” (Sperling & Kupfer), altri quattro bestseller che descrivono con ironia e partecipazione l’universo femminile nostro tempo. I suoi romanzi sono stati tradotti in Francia, Germania, Portogallo, Russia, Polonia, Lituania e Spagna. 
Ha pubblicato inoltre per la Mondadori i libri umoristici “La vita è mia e me la rovino io” (1992); “Sola?” (1993); “Più malsani più brutti” (1995). Ha partecipato alle antologie “Cuori di pietra” (2007), “Facce di Bronzo” (2008) e “Corpi”(2009). 
Collabora con varie testate giornalistiche e cura su Donna Moderna la rubrica e il blog “Amiche di salvataggio”. In passato autrice e conduttrice di numerose trasmissioni televisive (tra cui “Il trucco c’è” e “Passaparola”), è spesso invitata nei talk show della tv (“La vita in diretta”, “A torto o a ragione. Verdetto finale”, “Uno mattina”, “Porta a Porta”;) e della radio in veste di opinionista e commentatrice di costume. 
Nel 2010 è uscito “Il cerchio degli amori sospesi”(Garzanti) attualmente in vendita nell’edizione economica Elefanti Bestseller. Il 19 settembre 2013 è arrivato in libreria “Solo un uomo” (Garzanti)
Il 7 dicembre è stata insignita dal Comune di Milano della massima benemerenza, l’Ambrogino d’oro. Da Giugno 2015 si occupa di volontariato su Il fatto quotidiano.it.

13071886_10209952747124084_3149496162931842299_o-1024x683

Alessandra Appiano è testimonial per Oxfam Italia.  Questa la sua testimonianza per la raccolta fondi 2016:

“La campagna raccolta fondi Oxfam ha avuto un riscontro incredibile. Oltre ai quasi 350.000 euro raggiunti (non abbiamo ancora dati certi al 100%, ma al più presto li comunicheremo) siamo riusciti a far conoscere meglio l’operato e il senso di questa grande organizzazione umanitaria che si pone l’obbiettivo di sfidare la fame (e le ingiustizie) nel mondo puntando sul coraggio delle donne. E siccome penso che sia meglio ringraziare due volte che non farlo, inizierei con Marco Fratini, che mi ha ospitato per primo, ad Omnibus, in una puntata interessantissima dedicata all’immigrazione. Poi: Luigi Paragone e Mara Maionchi che nella loro trasmissione radiofonica “La Giungla”, mi hanno dato ampio spazio; Gabriella Facondo e Massimiliano Niccoli, che in “Siamo noi” hanno affrontato con competenza il tema del cibo che deve essere sulla tavola di tutti; Cristina Parodi e Marco Liorni che hanno speso tutto il loro garbo e i loro sorrisi migliori per convincere i telespettatori a inviare un sms al 45509; Francesca Fialdini e Franco di Mare che oltre ad avermi ospitato a “Unomattina” hanno ripetuto l’appello più volte; Eleonora Daniele che mi ha addirittura invitato a una seconda puntata di “Storie vere”, perché non era soddisfatta dello spazio che mi era stato riservato nella prima. Concludo i ringraziamenti con Rita dalla Chiesa e Monica Setta che mi hanno voluto nell’ultimo round di “Le donne lo sanno” (Radionorba) per celebrare al meglio la solidarietà femminile. Purtroppo mancherà qualcuno in questo lungo elenco, e per questa dimenticanza chiedo perdono (con la scusante della stanchezza, che a questo punto si è fatta sentire). Infine il GRAZIE più grande va a Paola Lucidi che mi ha coinvolto in questa meravigliosa avventura, e che per prima ha creduto in me come testimonial Oxfam…Che dire ancora? Che solo quando ci spendiamo (gratuitamente, senza secondi fini) per gli altri tiriamo fuori il meglio dai noi stessi e dal destino. Nel mio nutrito drappello di amiche di salvataggio ora si sono aggiunte anche quelle che io chiamo le “Tanzania girls”: Angela e Giorgia, bravissime cooperanti Oxfam, e Carlotta, la migliore film-maker del circondario . E infine, ovviamente, grazie a chi ci ha sostenuto, credendo nel valore inestimabile della generosità.”

 

 

 

Annunci