Luce Di Notte, contraddittoria già dal nome e cognome, è una tosta (ma al tempo stesso fragile) avvocatessa trentasettenne napoletana che vive nei quartieri Spagnoli e lavora presso lo studio di Arminio Geronimo&Partners specializzato in truffe assicurative. Coi suoi capelli corti, il seno inesistente, il look da maschiaccio, perennemente in jeans e anfibi, svetta da subito, in un panorama letterario inflazionato di improbabili femme fatali, come una verosimile anti eroina dei nostri giorni. Figlia di un padre fricchettone che l’ha abbandonata nelle spire di una madre bigotta e ansiosa, portata a intercettare come un radar uomini codardi che detestano assumersi le minime responsabilità affettive, combatte le pene del cuore con lunghe passeggiate in compagnia del suo adorato cane Alleria e con le riflessioni filosofiche del suo vicino di casa don Vittorio, un anziano musicista in sedia a rotelle. Ma un giorno a Luce viene assegnata una causa per l’affidamento di un minore, e ogni cosa si colora di senso. Perché il bambino conteso dai genitori incivili (non fanno altro che scannarsi) si rivela saggio ed educato; parla un italiano perfetto, ha voglia di studiare e di imparare. Insomma, pare la dimostrazione vivente che anche dai peggiori disastri famigliari può venir fuori un essere speciale. Un essere speciale che aiuterà l’avvocatessa dalla corazza piena di buchi a sciogliere i nodi della sua infanzia problematica, a ritrovare quella ragazzina senza il padre e piena di angosce, sempre divisa tra l’aspirazione a fuggire o a rimanere, fra il desiderio e la paura di amare. Dopo il successo dei suoi due romanzi La tentazione di essere felici e La tristezza ha il sonno leggero, Lorenzo Marone conferma una grande abilità nel tratteggiare personaggi credibili nei loro complicati percorsi esistenziali. Un sensibile narratore delle frustrazioni contemporanee, ma anche delle speranze che prima o poi rinascono. Con una cifra stilistica tutta sua, che indaga con garbo sulle umane imperfezioni.

©Alessandra Appiano (leggi qui tutte le sue recensioni)

 

Lorenzo Marone, Magari domani resto (Feltrinelli).

http://www.lorenzomarone.net/

 

03_lorenzo_marone_libro_la_tentazione_di_essere_felici_alla_feltrinelli_ph_antonella_anti
Lorenzo Marone

 

Le Troisième Songe RINGRAZIA Alessandra Appiano per il suo contributo.

♡♡♡

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...