Cucina: Gli gnudi (o malfatti), una ricetta di Patrizia Cantù.

Ecco la ricetta di un piatto antico toscano della tradizione contadina, in sostanza si tratta, più o meno, del ‘ripieno’ dei tortelli, si chiamano Gnudi (o malfatti) e si cucinano con il più indicato condimento, semplice e delicato: burro e salvia.

 

Ingredienti: 600 gr di ricotta fresca di pecora, 500 gr di spinaci, 1 uovo+1 tuorlo, 80 gr di farina 00, 60 gr di parmigiano grattugiato, 50 gr di burro, 6 foglie di salvia, ½ cucchiaino di noce moscata grattugiata, sale q.b.

 

In una ciotola riunite la ricotta, le uova, la farina gli spinaci tritati, il formaggio, la noce moscata, il sale e mescolate fino ad ottenere un impasto consistente, sodo ma soffice.
Inumidite il palmo delle mani e formate tante palline grandi come una noce, passatele nella farina rimasta (30 gr) poi lessate gli gnudi in acqua salata.
Lessate gli gnudi per 3 o 4 minuti o fin quando verranno a galla, scolateli con mestolo forato e trasferiteli in una padella dove avrete già messo il burro fuso e la salvia. Ora servite con una spolverata di pepe macinato fresco e parmigiano grattugiato.

 

©Patrizia Cantù

Per seguire Patrizia Cantù clicca qui.

Annunci