Cucina: Strudel di ricotta e ciliegie, una ricetta di Patrizia Cantù.

Una versione inedita di un dolce semplice e squisito, lo strudel. E a proposito di strudel, siamo andati a curiosare sulla storia delle sue origini e qui abbiamo trovato queste notizie: “E’ la bandiera della pasticceria dell’Alto Adige. Il termine tedesco “strudel”, tradotto alla lettera in “vortice”, sottolinea la struttura del dolce fatto involtando nella pasta una farcitura di frutta. Secondo la cultura popolare la giusta consistenza della sfoglia sarebbe quella che consente di leggervi in trasparenza una lettura d’amore. Lo strudel sembra sia una variante dell’antico dolce turco “baclava”, ancora oggi molto comune nel paese della mezza luna. Fu dal 1526 che il sultano Solimano avrebbe diffuso la ricetta nell’area, sconfiggendo gli Ungheresi e iniziando i quasi duecento anni di dominazione ottomana. L’evoluzione del “baclava” in strudel avvenne con l’introduzione tra gli ingredienti delle mele, quasi del tutto assenti in Turchia, ma molto popolari nell’area magiara. Con la conquista dell’Ungheria da parte dell’Austria (1699) lo strudel fece il suo ingresso trionfale a Vienna per arrivare poi nelle Tre Venezie. Oggi lo strudel dell’Alto Adige è tutelato con un’apposito disciplinare che ne stabilisce gli ingredienti. Esistono comunque numerose varianti di questo “rotolo”, sia per il contenuto che per le qualità della pasta. Nella sua preparazione si può ricorrere a tre diversi tipi d’impasto: la cosiddetta “pasta matta”, molto elaborata; la pasta frolla, prediletta per la pienezza del sapore; la pasta sfoglia, apprezzata per la leggerezza.” Anche questo articolo di Annalena De Bortoli ci è sembrato interessante http://www.mtchallenge.it/2014/02/mtc-n-36-cera-una-volta-un-re-la-vera.html.

 

 

Ingredienti: 300g di ricotta, 300g di ciliegie sciroppate e denocciolate, 150g di zucchero semolato, 40g di burro, per servire: zucchero a velo.

 

 

Mettete la farina su una spianatoia e fate la classica fontana. Rompete al centro l’uovo, aggiungete lo zucchero, il burro a pezzetti, un pizzico di sale e lavorate versando tanto latte quanto basta per ottenere un impasto liscio. Ora fate una palla e avvolgetela con la pellicola trasparente e lasciatela riposare per trenta minuti. Sgocciolate le ciliegie, mettete la ricotta in una ciotola, aggiungete lo zucchero, le mandorle, un uovo, le ciliegie e mescolate bene.
Trascorso il tempo di riposo della pasta eliminate la pellicola, fate fondere il burro sulla fiamma bassa senza farlo friggere, disponete la pasta su un foglio di carta da forno e stendetela con un mattarello in una forma rettangolare sottile, spennellatela con il burro fuso e farcitela con la preparazione a base di ricotta e ciliegie lasciando il bordo libero.
Scaldate il forno a 180° e aiutandovi con la carta da forno arrotolate il lato più lungo della pasta su sé stessa per formare un rotolo. Sigillate bene le estremità del rotolo e disponetelo sulla placca del forno. Sbattete l’uovo rimanente e spennellate la superficie dello strudel, infornatelo per 50 minuti, poi lasciatelo intiepidire, spolverizzare con zucchero a velo e mangiatevelo…
Mamma mia la bontà!!!

 

©Patrizia Cantù

Per seguire Patrizia Cantù clicca qui.

Annunci