Lettera ad una Signora molto elegante ma assai prepotente.

Cara Signora di verde vestita, innanzitutto mi debbo complimentare con Lei per la sua estrema eleganza, quella vera, fatta di tessuti pregiati, taglio impeccabile, linee senza tempo. L’eleganza non urlata, non firmata, apparentemente sottotono e tipica della buona e/o alta borghesia milanese, si sa. Abiti così escono solo dalle sartorie di alta moda, le stesse […]